top of page

Capsule Collection

692761_A painting painted in watercolor. The face of the _xl-1024-v1-0.png
Nodo-piano_edited.png
310326_A painting painted in watercolor. The face of the _xl-1024-v1-0.png
742637_A painting painted in watercolor Do not change the_xl-1024-v1-0.png
445223_A painting painted in watercolor. The face of the _xl-1024-v1-0.png
706664_A painting painted in watercolor. The face of the _xl-1024-v1-0.png
Nodo-piano_edited.png

“Vestivamo alla marinara" non è solo il titolo di uno dei romanzi che hanno fatto parte dell'adolescenza di Annalisa ma è anche il titolo della nuova Capsule PE 24, un inno ad uno degli stili che rimarrà per sempre tra i classici più amati che, a seconda degli abbinamenti può essere sia elegante che sportivo, insomma uno stile senza tempo.

I capi della capsule sono appunto versatili e perfetti per un'estate all'insegna delle spiagge, delle gite in barca e degli aperitivi sul lungomare.

Un'estate all'insegna anche della sostenibilità:

I tessuti scelti sono un cotone organico blu ed una viscosa livaeco. Eco-enhanced Viscose (Livaeco) è una fibra  realizzata con pasta ottenuta da fonti certificate dal Forestry Stewardship Council (FSC) e segue un protocollo rigoroso che può essere monitorato per tutto il viaggio dalla fonte al capo finito.

Le foto di questa capsule sono state realizzate con intelligenza artificiale ed ispirate alle dive anni '40 e '50 che hanno reso questo stile ancora più iconico.

Storia della moda marinara

Nel 1846, la regina Vittoria d’Inghilterra commissionò per il figlio di allora quattro anni Edoardo VII, un’uniforme da marinaio, perfetta replica di quella ufficiale utilizzata all’epoca. Il futuro re indossò questa mise sullo yatch reale affascinando non soltanto ufficiali e marinai ma tutta l’élite britannica che fu presa da una vera e propria mania e iniziò presto a incorporare richiami alla moda nautica nei propri look.

Se colletto alla marinara e pantaloni dal taglio ampio sono merito degli inglesi, dobbiamo invece ai francesi il capo forse più iconico: originariamente indossata dai pescatori della Bretagna, la chemise breton o marinière, ovvero la classica maglia a righe, fu introdotta nel guardaroba della marina francese a partire dal 1858. Nel 1917 Coco Chanel riprese il capo per farne un vero e proprio marchio di fabbrica e oggetto di culto destinato ad ammaliare volti noti del cinema come Audrey Hepburn, Brigitte Bardot e James Dean.

bottom of page